Un gruppo di esperti prevede che il prezzo del bitcoin salirà a 10.337 dollari entro settembre prima di aggiungere altri 2.611 dollari per chiudere l’anno a 12.948 dollari.

I risultati sono tratti da un Finder Cryptocurrency Predictions Report per luglio 2020 e l’ultima cifra è di circa 2.500 dollari in meno rispetto al prezzo previsto nel rapporto di aprile.

Nel rapporto, a 28 membri del panel

Nel rapporto, a 28 membri del panel, provenienti dal mondo accademico, dalle società di ricerca sulla crittografia e dagli hedge fund, viene chiesto di esprimere il loro parere sul Bitcoin System. Circa il 50% degli intervistati ritiene che questo sia il momento migliore per acquistare bitcoin.

Secondo i risultati, „la metà dei membri del panel (50%) pensa che sia il momento di comprare, con un po‘ meno di un terzo (32%) che suggerisce una partecipazione“. Solo il 18% dice che ora è il momento migliore per vendere.

Nel frattempo, due dei membri del panel che condividono questo sentimento di acquisto sostengono la loro tesi nella stessa relazione. Il CEO di Kinetic Trading David Wills, uno dei due membri del panel, ritiene che gli eventi scatenati dalla pandemia del coronavirus abbiano creato lo scenario migliore per comprare. Egli ha detto:

Sono un grande seguace dell’analisi del flusso delle azioni del Piano B. Questo, unito allo svilimento della valuta fiat sulla scia del covid-19, è l’impostazione perfetta per un’encierro nella seconda metà dell’anno.

A fare da eco ai sentimenti di Willis è l’amministratore

A fare da eco ai sentimenti di Willis è l’amministratore delegato di Coinmama, Sagi Baksi, che „nota alcuni diversi fattori in gioco“

Baksi punta sul modello „stock to flow“, sull’instabilità finanziaria e sulla stampa di denaro da parte della Federal Reserve statunitense. Da queste indicazioni, ha concluso che è giunto il momento di acquistare bitcoin.

Gavin Smith, socio generale di Panxora, è uno dei pochi dissenzienti. Pensa che questo sia il momento migliore per vendere.

Pur concordando con le prospettive di inflazione a lungo termine, Smith sottolinea che l’economia globale è stata colpita da „uno shock negativo della domanda causato dal covid-19“.

Questo colpo è una base abbastanza forte per un „significativo declino a breve termine del valore del bitcoin mentre lo shock deflazionistico della domanda filtra attraverso“.

La previsione di Smith per il valore di fine anno del bitcoin, pari a 7.000 dollari, è in netto contrasto con la previsione media del panel.

Nel frattempo, il valore del bitcoin sembra essersi stabilizzato sopra i 9.000 dollari dal dimezzamento. Ha superato la soglia dei 10.000 dollari solo poche volte, nonostante alcune previsioni rialziste.